Inizialmente doveva essere un party unicorno, poi però c’è stato un cambio improvviso e gli unicorni sono diventati mostri.

Simpatici però!    

Vi racconto come abbiamo organizzato il nostro Monster Party.

Per realizzare l’invito ho curiosato un po’ su Pinterest, cosi come per prendere spunto per il party. Il bello di un monster party è che può essere declinato in diverse modi, da mostri davvero mostruosi a simpatici mostrini, passando per i mostriciattoli di Monsters University.  Volevo però un party che fosse divertente, colorato, creativo, non troppo esagerato e personalizzato. Tutto quello che vedrete in questo post è stato realizzato a mano insieme alla festeggiata! Abbiamo tagliato e incollato occhietti, ricoperto scatole, tagliato mostrini per i toppers…insomma ci siamo divertite a realizzare un party diy! in perfetto stile Piccoli Party!

 Per iniziare sono partita dalla fine, ovvero dall’invito. Da qui ho poi deciso i colori che avrei utilizzato per decorazioni e tavola.   

  

La tovaglia è stata sostituita da cartocini bianchi grandi assemblati tra loro. Le classiche “scatoline” da pop-corn, in due misure diverse  sono state trasformate in Monster boxes. Le più piccole sono state pensate per i bambini, una ciascuna e personalizzate con il nome.  Al grido di “Acchiappa il tuo mostro” i bambini hanno cercato la loro box e riempita di patatine, salatini e pop-corn. Le  Monster boxes più grandi invece sono servite come ciotole per le patatine, per le posate e le cannucce. Una scatola trasformata in mostro è diventata una simpatica decorazione che è servita anche come alzatina.  

   

Sulla tavola sono stati mantenuti pochi colori,  base bianca e tre/quattro colori. Se cercate su Pinterest vedrete che un Monster Party si può declinare in diverse tonalità, dai colori pastello per i più piccoli ai colori accesi per i più grandi. Starei su un massimo di 4 colori di base e ruoterei l’allestimento su di essi. I nostri colori di base sono stati in qualche modo stabiliti dal biglietto di invito che è stato realizzato ancora prima di acquistare piatti, bicchieri e decorazioni. Anche per le decorazioni siamo state sul semplici, via libera a tutto ciò che è tondeggiante, come gli honeycomb balls, i palloncini, i pon pon colorati e i toppers che riprendono l’invito. 

Ci sono diversi piatti che si possono declinare in stile Monster anche solo aggiungendo occhietti di zucchero. Per questa volta è stato scelto di  mettere l’accento sulle decorazioni, niente biscotti o muffin mostruosi, tuttavia pizzette, panini, focaccine sono state comunque rallegrate dai mostrini dei toppers. Dopo anni di torte in pasta di zucchero, questa volta la festeggiata ha preferito il numero con pane e nutella. E siccome la regola numero 1 dei compleanni dei bambini è rispettare i loro gusti…pane e nutella per tutti!

    

Per intrattenere i suoi amichetti, la festeggiata ha pensato a due giochi e preparato con cura la postazione tattoo, molto apprezzata da tutti i piccoli invitati. Se trovate tattoo a tema è il top  ma qualsiasi tipo di tatuaggi ad acqua andrà bene lo stesso.

Sempre insieme alla festeggiata è stata realizzata una caccia al mostro con tanto di squadre e premi. I bambini divisi in due squadre sono andati alla ricerca dei mostri nascosti in giardino, una volta contati i mostri è stata decretata la squadra vincitrice e per tutti un piccolo premio.

       

L’ultimo gioco a cui i bambini hanno giocato è stato ‘scarta il pacchetto’ rivisitato  ‘scarta il mostrino’ a suon di musica! Il nostro mostro era pieno di caramelle di ogni tipo!  Il gioco consiste nel far passare velocemente il pacco e quando la musica si ferma il fortunato giocatore scarta uno strato di carta, se è davvero fortunato potrebbe trovare una sorpresa…

   

Altri giochi che volendo si possono organizzare sono ad esempio  lo slalom mostruoso – prendendo spunto da ‘l’uovo nel cucchiaio’,  rubabandiera, ‘mostro comanda color’ rivisitazione mostruosa del più classico ‘strega comanda color’. In ogni caso se i bambini sono abbastanza grandi conosceranno senz’altro qualche gioco da fare…approfittatene, fatevi suggerire dei giochi e li renderete orgogliosi!  

A fine festa, il regalino per i piccoli invitati è un modo carino per ringraziare. Non tutti sono d’accordo su questa tradizione importata da oltre oceano. Il regalino non è “obbligatorio” e non deve necessariamente essere qualcosa di costoso, né qualcosa di esageratamente grande. Basterà anche solo un disegno firmato dal  festeggiato. Per il nostro Monster Party è stato scelto di realizzare semplici sacchettini trasparenti, piccole monster partybag colorate e simpaticamente “mostruose”.  Qui vi raccontiamo come le abbiamo realizzate.

  

Con poca spesa ma tanto impegno a realizzare il tutto a mano il  nostro monster party è stato un successone.

Si sono divertiti tutti….anche i grandi!

 

 

About Piccoli Party

Part-time party blogger. Tra un muffin e un tramezzino cerco idee per un party creativo e le condivido!

SEMPLICI IDEE PER UN PARTY LOW COST MA DALL’EFFETTO WOW!